Ancora un riconoscimento dell’istituto comprensivo  “Rita Levi Montalcini”

 Ennesimo riconoscimento per l’istituto  Comprensivo “Rita Levi Montalcini” di Agrigento, diretto dal dirigente scolastico prof. Luigi Costanza  .

L’istituto  con i suoi 8 plessi, dislocati nella zona costiera di Agrigento, con oltre 1250 alunni  il più grande della provincia diretto dal Dirigente Scolastico prof.Luigi Costanza, ha portato  e continua a portare avanti molteplici iniziative per dare sempre di più un’ampia offerta formativa agli alunni per la loro crescita sociale e morale. A dimostrazione di tutto ciò sono  i numerosi premi assegnati nei vari concorsi e manifestazioni , alle quali l’istituto partecipa ultimo in ordine di tempo l’attestazione di merito per la positiva partecipazione al V festival della canzone siciliana “Rosa Balistreri”

I ragazzi guidati dagli abili docenti  villa giuseppe , tumminaro giuseppina , gallo afflitto alfonsina, Compagno Ornella e Todaro Vincenza hanno deliziato il numeroso pubblico presente al teatro San Francesco di Favara in occasione  della XII edizione del premio di arte e cultura siciliana Ignazio buttitta nell’ ambito della rassegna del festival della canzone siciliana giunta alla sua V edizione . i ragazzi hanno ricevuto il plauso di tutti gli esperti presenti nonchè della presidente del centro culturale “R Guttuso”  Lina Urso Gucciardino che ha abilmente curato la manifestazione . Anche il dirigente scolastico Costanza si è voluto complimentare con gli oltre 30 ragazzi che costituisco l’ensemble e ed il coro denominata dalla felice intuizione dello stesso dirigente scolastico “I RAGAZZI DI MARGHERITA”, in quanto tutti frequentanti il plesso” Margherita Hack” del Villaggio Peruzzo ,appunto uno dei vari plessi che fanno parte della grande famiglia dell’istituto comprensivo rita levi montalcini :

Il dirigente scolastico nel suo intervento ha evidenziato come l’istituto si pone sempre piu come palestra di vita per gli alunni per la loro crescita morale e sociale e  come la scuola è protesa nell’inculcare alle giovani generazioni valori sani e duratori nel tempo, oltre chiaramente una solida preparaziione che permette ai ragzzi di proseguire gli studi superiori con estrema facilità .

“I RAGAZZI DI MARGHERITA” hanno eseguito  due brani che caratterizzano fortemente il repertorio della musica siciliana nel mondo: “Cu ti lu dissi” della celebre artista  Rosa Balistreri e “Cocciu D’amuri” del cantautore agrigentino Lello Analfino abillmente cantata dalal giovane Noemi Caramanno .

“Cu ti u dissi”, dalla discografia “Amuri senza amuri”del 1974, è una della canzoni più famose del repertorio di Rosa Balistreri. E’ un canto d’amore, un amore altalenante, con luci ed ombre, un amore difficoltoso, ma alla fine l’amata, “ciatu di lu me cori”, e’il vero ed il solo amore. Strutturalmente la canzone e’ strofica formata da endecasillabi con tonalita’ minore.

Cocciu d’amuri di Lello Analfino invece e’ una serenata del cantautore siciliano dei Tinturia incisa  nel 2014 come colonna sonora del film diretto ed interpretato da Ficarra e Picone intitolato Andiamo a quel paese. Un pezzo delicato e romantico, il testo e’ da brividi  e la melodia ricorda una dolcissima ninna nanna con atmosfere che scuotono l’anima e che rubano il cuore.

Entrambi i brani sono adattati ed eseguiti per la formazione di orchestra scolastica ad indirizzo musicale (chitarra, clarinetto, flauto, traverso e pianoforte) , coro e voce solista.