Amministrative, il PD scenderà in campo in città

Ora c’ anche la data si voterà il 24 maggio, e c’è anche il PD in corsa per le prossime amministrative ad Agrigento. Il partito che i sondaggi danno in ascesa su scala nazionale, forza politica più votata sia in Emilia-Romagna che in Calabria, guarda alla città dei templi con rinnovate ambizioni e pensa a proporre un proprio candidato sindaco. «Una professionista – afferma Michele Catanzaro, unico deputato PD, in provincia di Agrigento -. Una donna che rappresenti non solo il Partito Democratico, ma anche quel cambiamento necessario a cui vogliamo puntare».

Il Pd scenderà in campo in città

Catanzaro, quindi, sposa il mantra di Nicola Zingaretti, quando dice che «C’è bisogno di un grande rinnovamento». Di questo, si è parlato nella direzione del Pd che si è riunita al Nazareno. «Appuntamento importante – aggiunge Catanzaro – dopo tanti mesi di impegno nella campagna di tesseramento». Il deputato regionale inizia a prendersi il ruolo di leader nel partito. «In pieno rispetto per chi ha rappresentato il PD in questi anni – afferma – dobbiamo saperci rinnovare ed aprire a tutte quelle persone che hanno voglia di spendersi per la politica». E sull’ipotesi di una accordo con il Movimento 5 Stelle anche ad Agrigento, Catanzaro frena.

Una donna sarà la candidata

«Non è detto – spiega – che quello che accade a livello nazionale possa essere applicato pure nelle amministrative, siamo in una fase di riorganizzazione, dopo il tesseramento è giusto quindi che ci sia un congresso, nel frattempo lavoriamo per costruire qualcosa di solido, non va dimenticato che al momento il nostro partito in Sicilia è commissariato».

Michele Catanzaro: «C’è bisogno di un grande rinnovamento»

Tornando a parlare delle imminenti elezioni amministrative in città, Catanzaro sembra avere le idee molto più chiare di chi ha rilasciato dichiarazioni nei giorni precedenti. «Seguiamo le linee guida del nostro segretario nazionale – dice – quando parla di apertura al civismo, valutiamo tutti i nomi, ma come ho detto stiamo lavorando anche per un nostro candidato sindaco». L’attesa candidatura di una donna in città quindi, potrebbe arrivare dall’area Pd. Una candidatura dirompente, il classico colpo di scena che molti si aspettano in una campagna elettorale cominciata troppo presto ed ancora abbastanza lunga.

Il deputato frena su un possibile accordo con i Cinque Stelle.

L’idea di rinnovamento di Catanzaro quindi passa prima di tutto dalle persone. C’è voglia di fare una lista con simbolo del partito, ma anche di correre con una propria candidata a sindaco. Sul nome si possono avanzare solo ipotesi, perché Catanzaro, giustamente, non si sbilancia più di tanto. Ma un dato è certo, l’area del centrosinistra dovrebbe compattarsi su questa soluzione ed il Movimento Cinque Stelle, i cui alcuni deputati sembrano più presi dalle questioni nazionali che da quelle locali, rischiano di ritrovarsi a correre da soli.

Cinque al momento le candidature.

Siamo ancora nell’ambito delle congetture, ma di sicuro al momento ci sono 5 candidature. Quelle forti di Franco Miccichè, Calogero Firetto, Marco Zambuto e gli outsider (almeno per il momento) Aldo Piazza e Davide Lo Presti. Il centrodestra intanto, deve ancora decidere quali tra questi candidati appoggiare. L’intesa sul cartello formato da Forza Italia, Fratelli d’Italia, UDC, Diventerà Bellissima e Lega c’è, ma al momento manca il nome. Si è fatto avanti Marco Zambuto, ma nulla, almeno ufficialmente, è stato ancora deciso.

La Rocca Ruvolo traccia l’identikit del sindaco ideale.

Giusy Savarino e Margherita La Rocca Ruvolo sottolineano che saranno necessari altri incontri. Il sindaco di Montevago che è anche deputato regionale dell’UDC, traccia l’identikit del candidato ideale per Agrigento. “Figura sobria e autorevole. Vicina alla gente, in prima fila nella soluzione dei problemi, capace di intercettare risorse, empatica nelle relazioni”. Ecco alcune caratteristiche che il sindaco della città dei templi deve avere. Ieri intanto il candidato Miccichè ha incontrato i rappresentanti del mondo dello sport.