“Alimentazione nella Seconda Guerra Mondiale” in uno studio statunitense. C’è la collaborazione di agrigentini

La Seconda Guerra mondiale, e  soprattutto lo Sbarco Alleato del 10 luglio 1943 in Sicilia, osservati dal punto di vista dell’alimentazione. Il controllo delle derrate alimentari come strategia militare con effetti profondi sulle truppe, quanto sui civili e l’introduzione di prodotti americani dopo la guerra sono i temi della relazione trattati questa sera da Lizzie Collingham, autrice di “ The taste of war” durante un incontro virtuale, intitolato “ Tre taste of WWII in Italy (Il sapore della Seconda Guerra Mondiale in Italia). Dopo la relazione della storica inglese Lizzie Collingham, la presentazione di video-interviste con testimoni oculari dello sbarco, raccolte da Teresa Fiore ( nella foto) , docente universitaria negli USA, originaria di Agrigento, che nel 2019 il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha insignito con l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella D’Italia. Diverse delle interviste sono state realizzate a Licata, grazie alla collaborazione dell’associazione Memento, presieduta dalla storica Carmela Zangara. A rappresentare Memento il docente universitario licatese Maurizio Cellura.