Akragas, Tirri alla porta : assemblea accetta dimissioni

Venerdì scorso si è tenuta l’assemblea dei soci . Oggi il comunicato ufficiale:

Accettate le dimissioni di Tirri, decisivo il voto di Marcello Giavarini , azionista di maggioranza. La società attende nuovi soci.

DOMENICO VECCHIO

Stando al comunicato quindi, via libera all’entrata in società di nuovi azionisti a cominciare da subito. Il tutto condito dalle dimissioni dell’Ad Peppino Tirri, una condizione necessaria per dar spazio al subentro di nuovi azionisti. Lo stesso Tirri in passato aveva detto che si sarebbe messo da parte per il bene dell’Akragas, le sue dimissioni irrevocabili hanno dato spazio a nuovi scenari.

comunicato stampa

La società Akragas fa sapere che a seguito dell’assemblea dei soci svoltasi venerdi’ 17 febbraio presso la sede sociale si è deliberato quanto appresso:

 ecco cosa ‘ stato deliberato

A seguito della relazione dell’Assemblea dei soci in merito alla situazione finanziaria del Club, primo punto all’ordine del giorno, uno dei soci ha fatto presente che sta seguendo una trattativa con un Gruppo Imprenditoriale interessato a investire nella società da cui a giorni si avrà una risposta. L’Assemblea, preso atto positivamente della notizia, ha dato mandato al socio di concludere la trattativa in corso nel più breve tempo possibile. La maggioranza dei soci, si sono resi disponibili, in caso di definizione positiva della trattativa, a garantire le somme rimanenti necessarie al fine una dignitosa fine del campionato in corso. 

 

In merito al secondo punto all’ordine del giorno riguardante le dimissioni dell’Amministratore Delegato Peppino Tirri, Il presidente del CDA, Silvio Alessi, sottolineando l’ottimo lavoro svolta dallo stesso Tirri e le complicazioni che potrebbero derivare privandosi di una figura importante nell’ambito societario e sportivo, e anche se le stesse dimissioni sono state dichiarate da Tirri irrevocabili fin quando non ci sarà chiarezza sul futuro del club,  ha chiesto di mettere ai voti le dimissioni.

 

L’esito risultante dalle stesse ha visto i voti contrari alle dimissioni di Alessi, Tamburo e Caponnetto, l’astensione di Trupia  e il voto favorevole alle dimissioni da parte dell’azionista di maggioranza Marcello Giavarini a seguito della presa d’atto dell’irrevocabilità delle dimissioni stesse. Quindi le dimissioni sono state accettate e rese ufficiali e  l’Assemblea dei soci nella prossima seduta dovrà rieleggere un nuovo CDA. 

 

L’assemblea dei soci è stata riaggiornata alla prima settimana del mese di Marzo.

Fin qui la nota stampa diffusa dalla Società, stando al comunicato quindi, si chiude l’era Tirri all’Akragas e si aprono le porte per un nuono corso che vedrà protagonisti non solo nuovi finanziatori, ma anche un nuovo Amministratore Delegato. C’è gran riserbo in merito ai nomi dei possibili nuovi soci. Gli attuali dirigenti dell’Akragas, Caponnetto, Alessi e via dicendo è da venerdì scorso che non rispondono al telefono. Evidentemente nessuno vuole farsi sfuggire indiscrezioni. Sintomo che qualcosa, questa volta, sta veramente per quagliare. (DV)