Akragas , Di Napoli : tutto merito dei ragazzi

Akragas, Di Napoli: “È tutto merito del gruppo, dobbiamo soffrire sempre così”

Laddove non è riuscito Le Grottaglie ci è riuscito mister Di Napoli. Se la scorsa stagione l’Akragas è stata acciuffata nel finale con una rete di Plasmati che ha negato la gioia di vincere il derby al Massimino, questa stagione la “vendetta” è stata consumata. Questa volta è stata la squadra di Agrigento a segnare la rete nel finale. Una rete pesantissima quella di Zanini. Una marcatura che è valsa la vittoria. A mister Di Napoli va dato tanto merito, perchè vincere con una squadra di giovani non è facile. Vincere soffrendo e con questa concretezza è ancor più difficile.

Eppure Di Napoli resta, giustamente, con i piedi per terra e se quando ha perso ha protetto i suoi ragazzi, adesso da a loro il merito del successo nel derby. “Devo fare i complimenti alla mia squadra che oggi è scesa in campo con grande cuore, siamo stati anche un po’ fortunati ma c’era voglia di fare risultato. In merito alle dichiarazioni prima della gara chiedo scusa ma sono stato frainteso. Ho un gruppo di ragazzi giovani che hanno voglia di crescere, questo è un campionato di sofferenza e sono molto contento soprattutto perché abbiamo regalato una vittoria ai nostri tifosi. È tutto merito del gruppo, io non c’entro niente”. Queste le parole di Di Napoli, tecnico dell’Akragas, al termine del derby di Catania e prontamente riportate da NewsCatania. (DV)

(FOTO KALOS LONGO)

Catania – Akragas 0-1 , l’ex Rigoli fa i complimenti ai bianco-azzurri

Rigoli CataniaConferma signorilità, sportività ed anche riconoscenza e attaccamento ai colori della sua ex squadra Mister Pino Rigoli. Il tecnico del Carania al termine di un derby amaro per la sua squadra, non dimentica di fare i complimenti all’Akragas. Ecco il commento di mister Rigoli al termine del match contro l’Akragas prontamente riportato da NewsCatania“Questo è il bello del calcio. Loro sono stati bravi a sfruttare la situazione che hanno avuto. Noi volevamo vincere la partita ma facciamo i complimenti all’Akragas perché sono stati più bravi di noi. Non voglio parlare dell’arbitraggio, non tocca a me farlo, io mi limito a guardare la partita e capire dove abbiamo sbagliato. L’idea del cambio di Di Grazia era quella di mettere gente che potessero spaccare la partita. Penso che la partita l’abbiamo fatta noi, abbiamo giocato in 50 metri per 65, purtroppo il calcio è fatto di episodi, sono stati bravi i difensori dell’Akragas ma è anche vero che a volte dovevamo fare delle giocate diverse che magari potevano portare al gol. Di Grazia è un giocatore di grande qualità che può giocare sia da mezzala che da attaccante aggiunto. Io oggi ho scelto di metterlo davanti al posto di Russotto. Calil e Paolucci stanno segnando poco e su questo lavoreremo. Come uscire da questo periodo non positivo? Vincendo subito, già dalla prossima. Non abbiamo perso perché sfortunati ma perché gli avversari sono stati migliori. Bastrini ha fatto il terzino in Serie B e oggi ha fatto una bella partita, così come tutta la squadra, poi gli episodi non sono stati favorevoli. Dobbiamo migliorare. L’errore principale di oggi è stato quello di non segnare. Scoppa? Oggi ha fatto una bella prestazione secondo me, anche perché oggi lo hanno marcato a uomo tutto il tempo”. 



In questo articolo: