Akragas-Lecce 0-2 , ottova sconfitta stagionale , l’ultima del 2016

Akragas – Lecce 0-2 (58′ Caturano, 67′ Pacilli)

Ancora una sconfitta,  l’ottava stagionale, la terza consecutiva tra le mura amiche. L’Akragas gioca un buon primo tempo, ma capitola nella ripresa e non riesce più a rimontare, sprecando perfino un tiro dagli undici metri che avrebbe cambiato tutto. Manca la strenna natalizia, ma un regalo sotto l’albero l’Akragas lo aveva già avuto, quando aveva vinto in trasferta contro una Vibonese che ha dimostrato di essere poca cosa. Attenuanti comunque per Di Napoli ce ne sono. L’avversario più titolato, l’assenza di Gomez e Marino, anche se chi ha giocato non ha fatto male . Ci sono anche tanti rammarichi, perchè se l’Akragas avesse osato di più e sprecato di meno, probabilmente avrebbe ottenuto un risultato positivo. Pesa l’errore dal dischetto di Palmiero che calcia alto mancando il pareggio. Dopo questa sconfitta l’Akragas viene scalvalcata in classifica dal Messina, la sua diretta concorrente per la salvezza, al San Filippo si aggiudica nettamente il derby dello stretto. Il campionato di Lega Pro andrà ora in pausa invernale riprendendo le ostilità il 21 gennaio, la prossima trasferta dell’Akragas è proprio a Reggio Calabria contro la Reggina, altra concorrente diretta per mantenere la categoria. Poi affronterà il Fondi in casa. Intanto il 2016 si chiude con un’altra sconfitta . Un duemilasedici che si chiude per l’Akragas con l’eccezionale traguardo della salvezza raggiunta. In questo campionato i giochi sono ancora aperti e le possibilità di centrare il traguardo del mantenimento della Lega Pro ci sono tutte, anche se, c’è il rammarico che se si fosse mantenuto l’organico della scorsa stagione, sicuramente adesso staremmo parlando di tutt’altra Akragas. (DV)

AKRAGAS-LECCE 0-2
RETI: 13’st Caturano, 22’st Pacilli

AKRAGAS (3-5-2): Pane; Carillo, Thiago, Russo; Coppola (32’st Blandina), Salandria, Pezzella (37’st Rotulo), Palmiero, Sepe; Cocuzza (6’st Longo), Cochis. A dispAddario, Leveque, Garcia, Carrotta, Gomez, Caternicchia, Privitera, Petrucci, Mazza. Allenatore: Di Napoli

LECCE (4-3-3): Gomis; Ciancio, Cosenza, Drudi, Contessa (12’st Vitofrancesco); Tsonev (8’st Pacilli), Fiordilino, Mancosu; Lepore, Caturano, Doumbia (18’st Giosa). A disp: Bleve, Chironi, Arrigoni, Torromino, Vutov, Freddi, Maimone, Persano. Allenatore: Padalino

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma 1 (Loni-Maiorano)

NOTE: Pomeriggio soleggiato e ventilato, temperatura 15°, terreno di gioco in discrete condizioni. Al 16’st Palmiero (A) calcia alto un calcio di rigore. Ammoniti: Pane, Pezzella (A), Fiordilino (L). Espulsi: Cosenza (L) al 15’st per doppia ammonizione (entrambe gioco scorretto).Recupero: 1’pt, 3’st.

Giovedì 29 dicembre, Risultati e Classifica 21enisma giornata

Risultati delle partite della 21/a giornata, 2/a di ritorno, del Girone C del campionato di calcio di Lega Pro: Akragas-Lecce 0-2; Catania-Fidelis Andria 0-0; Catanzaro-Virtus Francavilla 0-0; Foggia-Siracusa 3-0; Fondi-Vibonese 1-0; Melfi-Juve Stabia 1-2; Messina-Reggina 2-0; Monopoli-Casertana 2-3; Paganese-Matera 1-1; Taranto-Cosenza 0-3.

Classifica: Juve Stabia, Lecce e Matera punti 43; Foggia 41; Cosenza e Virtus Francavilla 33; Fondi e Fidelis Andria 29; Catania 28; Siracusa 27; Casertana e Monopoli 26; Paganese 23; Messina 21; Akragas 20; Taranto 19; Reggina 18; Catanzaro e Melfi 17; Vibonese 15. Penalizzazioni: Catania -7; Casertana -2 Fondi e Melfi -1.