Akragas, battere la Juve Stabia non è impossibile

L’Akragas domani all’Esseneto affronta la quarta forza del campionato, consapevole che la vittoria è d’obbligo. Un confronto particolarmente delicato per la formazione di Lello Di Napoli che in vista del finale di stagione deve necessariamente recuperare i punti occorrenti per evitare gli spareggi ed ottenere la salvezza diretta. Battere la Juve Stabia è compito arduo ma non impossibile considerato il cammino delle due squadre durante il girone di ritorno. Akragas e Juve Stabia, infatti, nelle ultime diciassette giornate di campionato sono in perfetto equilibrio, avendo conquistato entrambe ventuno punti. L’Akragas ha dimostrato di essere una squadra che può sfoderare ottime prestazioni anche contro avversari quotati, come dimostrato domenica scorsa a Cosenza dove, nonostante la sconfitta, i biancazzurri sono usciti a testa alta disputando un’ottima partita. Per l’incontro che si disputerà domani all’Esseneto deve considerarsi, inoltre, che il fattore campo ha dato agli uomini di Di Napoli importanti soddisfazioni, viste le recenti vittorie contro Catania, Matera, Siracusa e Casertana. Comunque, giocando in casa l’apporto dello splendido pubblico di fede biancazzurra può essere determinante, in un confronto che può consentire all’Akragas di continuare a sperare in vista della partita di domenica prossima a Monopoli. Ancora assenti nell’Akragas gli infortunati Pezzella e Cochis, mentre nella Juve Stabia alle assenze forzate di Atanasov, Montalto e Rosafio si aggiungono quelle degli squalificati Cancellotti e Kanoutè, quest’ultimo autore della rete vittoria per le vespe nell’ultimo confronto disputato tra le due squadre. Giovanni Trovato