Aica, difficoltà e possibili soluzioni affrontate in un incontro

Si è svolto oggi l’incontro con il Presidente dell’assemblea dei sindaci alla presenza del presidente del CDA , Castaldi, e il neo Direttore Generale, Fiorino. I sindacati hanno messo in evidenza le tante difficoltà a cominciare dal passaggio da affitto d’azienda alla cessione d’azienda che ritengono sia quello di cui Aica ha bisogno. A breve si svolgerà un incontro con la curatela per cominciare la trattativa, pare ci sia la volontà a trovare la soluzione per chiudere con l’affitto. Nel corso della discussione sono stati sollevati i problemi “classici” dell’azienda: passaggio di tutto il personale in AICA con l’unico contratto possibile, CCNL Gas Acqua; problematiche sulla sicurezza ( parco macchina ect); riorganizzazione aziendale. Sul passaggio di tutti i lavoratori in AICA è stato detto che “al di là della trattativa con la curatela è previsto che tutti i lavoratori passeranno in AICA con il CCNL acqua gas per tutti i lavoratori”. Sulla riorganizzazione aziendale si attende ancora la consegna del lavoro della ditta esterna incaricata. Sugli inquadramenti contrattuali , vista la situazione, bisogna avere ancora pazienza. Sulla riorganizzazione i sindacati hanno chiesto di essere coinvolti, cosa che l’azienda ha assicurato. Il prossimo incontro dovrebbe tenersi dopo la discussione in programma con la curatela fallimentare. In ogni caso entro l’ultima decade di luglio. La volontà è quella di far decollare AICA, portarla a gestione normale. Il presidente Provvidenza, sollecitato, ha detto che “è auspicabile che il prestito dei comuni diventi finanziamento dell’impresa senza restituzione”.