Agrigentooggi compie 11 anni ma la festa è rimandata

Agrigentoggi  compie undici anni! Già… sono passati soltanto

dodici mesi da quando, mercoledì 18 dicembre 2019, abbiamo festeggiato il primo decennio di vita di questa testata. Una piacevolissima serata al Circolo Culturale Empedocleo in cui si ripercorsero due lustri di storia del sito, inevitabilmente legati a fatti e avvenimenti che nello stesso periodo di tempo si sono verificati nel territorio agrigentino.

E’ passato da allora un anno molto pesante, che ha segnato profondamente la nostra vita.

 Anzitutto il Covid19, una pandemia del tutto inattesa della quale dodici mesi addietro nessuno di noi poteva prevedere il diffondersi ma soprattutto le catastrofiche conseguenze che avrebbe avuto sulla salute di migliaia di nostri connazionali e sull’economia non solo italiana, ma europea e direi anche mondiale.

Un cataclisma che ci ha tolto tutte le certezze e le abitudini di sempre: il modo di esistere, di rapportarsi con gli altri: pensate a non poter abbracciare un amico o un’amica o non poter stringere la mano. Ma anche le tradizioni: pensate alla mancata effettuazione della Sagra del mandorlo in fiore o alla forzata assenza di tutti i festeggiamenti patronali, a cominciare da quelli in onore di San Calogero. E poi la Pasqua a casa ed un Natale e Capodanno senza festeggiamenti. Ma ci ha dato anche tristi ricordi: i morti, le terapie intensive e quant’altro.

Nessuno in quella serena serata del 18 dicembre di un anno addietro avrebbe immaginato tutto questo. Se qualcuno ce lo avesse anticipato lo avremmo preso per matto.

In ogni modo è accaduto! E Agrigentoggi ovviamente ha dovuto prenderne atto ed ha continuato a svolgere il proprio dovere di garantire ai propri lettori un’informazione seria e puntuale. Ha così raccontato le ricadute agrigentine della pandemia, il lungo lookdown di marzo-aprile, le vittime, i ricoveri, i provvedimenti delle autorità e quant’altro potesse essere utile alla gente per vedersi alleviare il disagio di un fenomeno sconvolgente.

Questo senza trascurare gli altri avvenimenti, primo tra tutti l’elezione del nuovo sindaco con il trionfo di Franco Micciché ed i primi provvedimenti da lui adottati per migliorare ogni angolo della città.

Archiviato l’undicesimo compleanno, Agrigentoggi si appresta a proseguire sul cammino intrapreso con la speranza, partendo dal vaccino anticovid, di raccontare una realtà di rinascita, di speranze non deluse, di vedere la luce dopo il tunnel e di vedere finalmente crescere questa nostra realtà.