Agrigento, sposta i rifiuti e viene scambiato per sporcaccione: multato di 600 euro.

E’ stato ripreso dalla telecamera mentre stava depositando alcuni sacchetti pieni di spazzatura sul marciapiede, della via Atenea, e multato di 600 euro. In realtà le cose non sono andate così. Il protagonista della vicenda è Dario Tuttolomondo, titolare insieme alla figlia di due attività di ristorazione “Manhattan” e “Tipiko”, lungo la scalinata più fotografata dai turisti, proprio all’ingresso della via Atenea. Nel momento in cui è stato filmato stava semplicemente spostando di un paio di metri i rifiuti lasciati sulla scala, anziché differenziarli, da più incivili residenti del centro storico.
“Non è giusto. Da mesi e mesi mi batto e protesto per questa incredibile situazione. Posso lavorare con queste sporcizie a pochissimi metri dal mio locale, e dalla panineria di mia figlia? Ogni giorno è sempre la stessa storia, tocca a me pulire e spazzare l’intera scalinata, per rimuovere questa vergogna – racconta il ristoratore -.  Domenica sera ho deciso di spostare quei sacchetti. Non è bello per chi deve andare a cenare al ristorante, e assistere ad   un simile “spettacolo”, con la spazzatura a pochi metri. Non posso accettare la multa, e nemmeno di essere stato trattato da sporcaccione, con tanto di foto rilanciata su facebook. Adesso dico basta. Bisogna fare qualcosa”.   L’esercente non ci sta e si dice pronto a fare ricorso.