Agrigento, la differenziata slitta. Hamel : “Diverse criticità”

“Ecco le questioni ancora da pianificare”

 

Si insedia Nello Hamel, come neo assessore comunale all’Ambiente di Agrigento al posto del dimissionario Mimmo Fontana, e slitta l’inizio della differenziata in città.

Il porta a porta, che era già stabilito entro gennaio, è stato posticipato al 19 febbraio. Una decisione che ha suscitato malcontenti tra i cittadini e non solo ma che invece è frutto di un’attenta ed immediata analisi di Hamel di concerto col sindaco Firetto.

In effetti, proprio come dichiaratoci dallo stesso assessore, la raccolta non poteva partire entro quella data in quanto non si è completata la consegna dei mastelli. Poi vi è stata la richiesta da parte di grossi condomini dei carrellati per meglio disporre i cestelli. Le aziende produttrici sono al lavoro, ma naturalmente vi sono dei tempi tecnici. A ciò si aggiunge “il punto” delle isole ecologiche cittadine, che il Comune intende mantenere, ma di fondo vi sono ammanchi di personale e anche il problema di rendere conformi le aeree rispetto alla normativa sul lavoro in quanto vi è stata una contestazione in merito.

E non è finito qui. L’assessore Hamel ha posto innanzi un altro tassello, quello dell’individuazione, già fatta, delle due aree di stoccaggio temporaneo. Una dovrebbe sorgere in centro città ed un’altra nella zona di Fontanelle. Qui vi dovrebbe passare la differenziata, poi  trasferita nei luoghi di smaltimento.

Inoltre, si è pure scoperto che alcune utenze non domestiche- come scuole, comunità ed esercizi commerciali- non avevano ancora ricevuto in larga parte i contenitori, che nel frattempo sarebbero pure terminati. Grazie allo slittamento dei tempi, si sta procedendo dunque verso quest’altra azione. Per quanto riguarda i costi dovuti a seguito dello slittamento, per i quali molti sono preoccupati, Hamel rassicura: “Sono irrilevanti in quanto i costi tra conferimento in discarica e differenziata si equivalgono e si agirà per legge”.

Il neo insediato a Palazzo dei Giganti con delega all’Ambiente, Hamel, non sta insomma avendo strada spianata ma la sua esperienza personale lo sta aiutando ad “abbracciare” e cercare di risolvere le problematiche cittadine soprattutto legate adesso al pieno completamento delle procedure per l’avvio più sereno della raccolta differenziata anche in città. A tal proposito lo stesso, da noi raggiunto, ha dichiarato di essere disponibile già da lunedì prossimo, 29 gennaio, a ricevere chiunque voglia proporre soluzioni o esporre problemi che ritiene possano essere messi in programma e risolti.