Agrigento si ferma sul più bello, Trapani fa suo il derby – la sala stampa

Agrigento si inceppa sul più bello, il derby va al Trapani

Daniele Parente (coach 2B Control Trapani): «Era una partita difficile perché Agrigento è una squadra che riesce a mantenere un ritmo altissimo per 40 minuti. Sono molto contento della difesa prodotta dai miei ragazzi che non hanno mai mollato. In attacco abbiamo avuto poche esecuzioni, ci ha tenuto a galla Mollura per 20 minuti prima che poi riuscissimo a scioglierci un po’. Abbiamo vinto la lotta a rimbalzo ma avremmo dovuto far correre meglio la palla. Sono contento della prova di Renzi, non solo per i punti ma per il lavoro fatto su Easley».

Devis Cagnardi (coach MRinnovabili Agrigento): «Abbiamo iniziato con grande aggressività e siamo riusciti ad indirizzare la partita verso canali a noi più congeniali. Nel secondo tempo però Trapani ha alzato la sua intensità ed abbiamo patito molto. Siamo rimasti sempre attaccati ma alla fine qualche dettaglio ha fatto la differenza. Era un’opportunità che potevamo cogliere ma questa sera ho davvero poco da rimproverare ai ragazzi».

Leggi anche: Agrigento si inceppa sul più bello, il derby va al Trapani