Agrigento sale al secondo posto, Tortona battuta 71-60

La Fortitudo Agrigento sconfigge la Bertram Tortona 71 a 60 e si innesta al secondo posto

di Michele Bellavia

Straordinario successo della Fortitudo Agrigento che al PalaMoncadasconfigge la Bertram Tortona con il punteggio di 71 a 60.

Per i biancazzurri quattro uomini in doppia cifra: Ambrosin è il top scorercon 19 punti, seguono Cannon con 16, Pepe e Zilli entrambi a quota 12.

Per i leoni piemontesi, ormai in crisi di risultati e in piena zona playout,Tuoyo mette a referto 14 punti, Alibegovic 13, Knowles 11 e Blizzard10.

Dopo un primo quarto equilibrato e chiuso in svantaggio di un punto (20 – 21), ma con Cannon già in doppia cifra, nella seconda frazione, con un mini break di 8 punti, i biancazzurrispostano l’inerzia del match.

La reazione dei leoni, che nel frattempo perdono per infortunio Garri, non si fa attendere, e con la solita vena realizzativa dall’arco diBlizzard si rimettono subito in carreggiata rimanendo incollati ad un solo possesso (35 – 32).

I padroni di casa tuttavia, mantengonoi nervi saldi e  prima della pausa lunga ,con Sousa, si riportano sopra di 5 punti (40 – 35).

Al rientro è Venom Preston l’uomo in più di Ramondino: un paio di buone giocate di Knowles innescano bene i compagni di squadra che si rifanno sotto. Ci pensa Simone Pepe dall’arco a tenere gli ospiti a debita distanza (48 – 41) a metà della terza frazione.

È la difesa l’arma in più dei biancazzurri che riescono a contenere con efficacia avversari anche di taglia superiore Cannon cancella con una stoppata Tuoyo – e prima dell’ultima frazione allungano ulteriormente(+13) con la tripla di Ambrosin (57 – 46).

Nell’ultimo quarto i biancazzurri dilagano con le triple di Pepe e Ambrosin (+15) rendendo vano ogni tentativo di riaggancio da parte degli ospiti costretti ad arrendersi.

È una vittoria di grandissima importanza: grazie alla sconfitta casalinga della Virtus Roma, gli uomini di coach Franco Ciani si innestano al secondo posto e inseguono i battistrada capitolini distanti, adesso, solo due lunghezze.

Il calendario spietato di questa stagione riserva ai biancazzurri latrasferta del PalaFerraris contro la Novipiù Casale Monferrato, mentre il prossimo impegno casalingo è il big match del 16 dicembre contro la capolista Virtus Roma.

Posted by Agrigento Oggi on Sunday, December 2, 2018

M Rinnovabili Agrigento – Bertram Tortona 71-60 (20-21, 20-14, 17-11, 14-14)

M Rinnovabili Agrigento: Ambrosin 19 (6/11, 2/4),  Cannon 16 (5/9, 2/4), Zilli 12 (6/11, 0/0),  Pepe 12 (0/2, 4/8), Bell 8 (2/3, 0/1), Sousa 4 (1/3, 0/1), Fontana 0 (0/1, 0/1), Guariglia 0 (0/0, 0/0), Paolo nello Trupia 0 (0/0, 0/0), Cuffaro 0 (0/0, 0/0),  Nicoloso 0 (0/0, 0/0), Evangelisti ne. All Ciani, ass Dicensi, Ferlisi

Tiri liberi: 7 / 10 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Lorenzo Ambrosin, Jalen Cannon, Giacomo Zilli 8) – Assist: 14 (Amir Bell 6)

Bertram Tortona:  Tuoyo 14 (4/7, 1/2), Alibegovic 13 (2/6, 3/5),  Knowles 11 (2/7, 2/6), Blizzard 10 (1/2, 2/4),  Ndoja 5 (0/3, 1/5),  Garri 4 (1/3, 0/0),Gergati 3 (0/4, 1/1),  Spizzichini 0 (0/2, 0/1), Viglianisi 0 (0/0, 0/2),  Lusvarghi 0 (0/0, 0/0). All Ramondino

Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 26 8 + 18 (Justin Tuoyo 7) – Assist: 12 (Gabriele Spizzichini 4)

4.