Agrigento non è turistica: il parcheggio dei bus è un letamaio

L’area di parcheggio per i bus turistici di Cugno Vela, alle porte del quartiere popolare di Villaseta e a poche centinaia di metri in linea d’aria dall’area archeologica della Valle dei Templi è oggi luogo di abbandono e degrado, scelto, più che dai turisti, da coloro che smaltiscono irregolarmente i propri rifiuti”. A denunciarlo, facendo eco alla segnalazione del consigliere Marcella Carlisi, è un articolo del giornale La Sicilia. Le foto lo dicono con chiarezza inequivocabile il pessimo stato dei luoghi. Un paradosso degno di questa terra, dove da una parte si chiede il pedaggio ai bus turistici imponendo parcheggi, giustamente nelle aree prestabiliti, ma dall’altra non si garantiscono servizi efficienti. Il parcheggio che dovrebbe essere gestito dal Municipio versa in totale abbandono. Approfittando dell’assenza totale di controlli, si legge ancora su La Sicilia e dell’inesistente uso dell’area, infatti, qui sono state abbandonate nel tempo centinaia di chili di spazzatura, molta della quale appare non di produzione domestica, ma soprattutto proveniente da attività commerciali e rivendite di prodotti ittici. Una situazione insostenibile denunciata dagli attivisti del Movimento 5 Stelle e dal consigliere comunale Marcella Carlisi che è doppiamente grave perché al “semplice” degrado che ormai attanaglia un po’ tutte le aree abbandonate della città, si aggiunge la beffa del vedere una struttura che dovrebbe produrre reddito trasformata in un letamaio . Altro paradosso, voluto da questa amministrazione il pagamento dell’imposta di soggiorno. Agrigento però non appare presentabile per turisti e visitatori.