Agrigento, nel giorno della Liberazione la Cisl accoglie l’appello dell’Anpi

Anche la Cisl di Agrigento ha sposato l’iniziativa dell’AnpiStrade di Liberazione e ha deposto un omaggio floreale ai piedi della targa riportante la Via intitolata a Pietro Nenni. Sul posto presente una delegazione in rappresentanza del sindacato agrigentino, limitata a causa delle norme vigenti.  Abbiamo l’obbligo e il dovere di tramandare questa ricorrenza alle future generazioni– ha dichiarato il Segretario Territoriale Cisl Emmanuele Piranioper guardare sempre gli errori che sono stati commessi al fine di non ricommetterli e il sacrificio di quegli uomini e quelle donne possa essere d’esempio”. 

A causa delle attuali disposizioni anti Covid non si possono tenere manifestazioni in pubblica piazza e più allargate e l’appello dell’Anpi è stato accolto dai sindacati pienamente in quanto “i valori della resistenza nazi-fascista sono, oggi, più che mai attuali e vanno salvaguardati e difesi in un momento nel quale si assiste al diffondersi di xenofobia, razzismo, intolleranza, omofobia, sovranismo e nazionalismo ovvero forme di fascismo moderne ed inaccettabili”.