Agrigento, NAS nei locali ASP? Capitano: “E’ tutto un mistero”

I Nuclei investigativi dei Carabinieri sono intervenuti in vari reparti dell’Azienda Sanitaria di Agrigento, da Casteltermini fino al capoluogo di Agrigento, riscontrando a quanto pare serie anomalie fino a decidere la chiusura dei locali del SERT ( Servizio Tossicodipendenze) e il Centro per l’assistenza ai malati psichiatrici siti nei locali di Via Imera in Agrigento, trasferendo gli uffici ed il personale in altre sedi improvvisate”.  Ad affermarlo è Aldo Capitano, Dirigente Provinciale Sanità dell’ USB nonché Coordinatore di Insieme nel Sociale.

Secondo il medico agrigentino un mistero avvolgerebbe l’organizzazione dell’Azienda Sanitaria agrigentina.Mentre i Direttori della direzione strategica e non – dichiara– intascano i premi, previsti dalla legge, per avere eseguito una buona organizzazione, i Nuclei investigativi dei Carabinieri dei Nas intervengono ed effettuano investigazioni in vari reparti della Azienda sanitaria di Agrigento”.

Aldo Capitano parla inoltre di locali angusti e con i muri ammalorati da umidità e con crepe.