Agrigento, Mandorlo in fiore nel segno di Tusa: alla Bolivia il Tempio d’oro

Spettacolo conclusivo del Mandorlo in Fiore nel segno della tragica morte dell’assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa che viaggiava a bordo dell’aereo della Ethiopian Airlines precipitato oggi, ha fatto  saltare lo spettacolo conclusivo del Mandorlo in Fiore.

La decisione è stata adottata nel corso un vertice in prefettura, d’intesa con il governo regionale e con il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica della Provincia di Agrigento presieduto dal prefetto Dario Caputo, presenti tutte le autorità ed anche l’assessore regionale Roberto Lagalla.

Poi la decisione di assegnare il tempio d’oro alla Bolivia accompagnato da un assordante minuto di silenzio e premiare gli altri gruppi.
“Se ne va un amico, archeologo di fama, uomo di cultura di alto profilo, un patrimonio di esperienza umana e capacità operativa, una persona da sempre impegnata nella valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale siciliano, con grande dedizione e amore. L’ abbiamo sentito sempre vicino nel percorso di crescita culturale della città dei Templi. Per Agrigento, per la Sicilia, per la cultura internazionale una grave perdita”. Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, sulla tragica scomparsa dell’assessore regionale ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa.