Agrigento, l’appello per la pace degli studenti del Montalcini arriva a Papa Francesco

Anche da Agrigento parte l’appello alla pace. Protagonisti gli studenti dell’Istituto Federico II del Villaggio Mosè  e Margherita Hack del Villaggio Peruzzo, appartenenti al Comprensivo Rita Levi Montalcini guidato dal Dirigente Luigi Costanza, che hanno scritto lettere e preparato cartelloni in classe con chiari messaggi pacifici contro ogni forma di guerra.

L’iniziativa è partita dalla Prof. di religione Antonella Zambuto, con l’appoggio del preside Costanza, che ha coinvolto i giovani in un’attività di sensibilizzazione. La docente, responsabile per la provincia agrigentina del Parlamento della Legalità Internazionale,  ha voluto riproporre, nella Giornata per la Pace nel Mondo, la stessa idea del Prof. Nicolo’ Mannino, Presidente del Movimento, che nell’istituto dove insegna ha raccolto diversi lavori dei suoi allievi. Lavori che, insieme anche a quelli di Agrigento e Palermo, sono stati consegnati a Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale e guida spirituale del Parlamento della Legalità, che provvederà a farli avere direttamente al Papa in Vaticano unitamente ad una lettera di Mannino.

In pochissime ore i ragazzi dell’Ist. Montalcini hanno messo su’ davvero dei bellissimi lavori fatti con amore ed entusiasmo. Giovani che, tra i banchi di scuola, hanno fatto proprio il messaggio del Papa di pregare per il dono della Pace. 

In quelle lettere, che insieme ai cartelloni saranno anche pervenute a Papa Francesco, c’è il chiaro sentimento unanime e semplice di dire NO alla guerra, alle discriminazioni, alla violenza, alla cattiveria nel mondo. “La Pace- ha dichiarato Mannino- è un dono da chiedere in semplicità di cuore senza tante chiacchiere e sermoni”. 

Soddisfatta la dirigenza scolastica con in testa il Preside Luigi Costanza, orgoglioso sempre più della sensibilità degli allievi, e soddisfatta anche la Professoressa Zambuto che ha creduto nei ragazzi e nella loro voglia di “cambiare il mondo”.