Agrigento, la FP CGIL: “Al Comune pochi vigili urbani, un organico sottodimensionato”

La Funzione Pubblica C.G.I.L. di Agrigento, esprime la propria solidarietà al Corpo di Polizia Locale del comune di Agrigento ed in particolare all’Agente, che durante lo svolgimento del proprio turno di lavoro è stata involontaria protagonista di uno spiacevole episodio. Il Coordinatore Provinciale Enti Locali della F.P. C.G.I.L. Pietro Aquilino prendendo spunto dal predetto episodio, intende richiamare l’attenzione di chi di dovere, lamentando che, a causa di un organico sottodimensionato, che non consente di interporre il personale, in tutte le svariate attività istituzionali e di garanzia della circolazione stradale e della sicurezza del territorio, le unità di polizia locale sono messe a rischio da servizi espletati a volte singolarmente per l’esiguità del personale a disposizione. Con nota inviata al Sindaco Calogero Firetto, all’Assessore al Ramo Dott.ssa Gabriella Battaglia, al Segretario Comunale e al Dirigente/Comandante della Polizia Municipale, chiede ad ognuno per le proprie competenze, di mettere in atto, prontamente, le azioni necessarie per poter risolvere adeguatamente le suddette problematiche, al fine di dare serenità ai lavoratori, ed efficienza ai servizi, aumentando il numero del personale in organico, sicuramente insufficiente rispetto al fabbisogno, suggerendo, che una prima e pronta risposta potrebbe essere l’implementazione dell’orario di lavoro da tempo parziale a tempo pieno.