Agrigento, continua il ciclo di iniziative nelle scuole per il Mese del Ricilo

Si chiude giovedì ad Agrigento il ciclo di iniziative, legate al Mese del riciclo di carta e cartone. Ieri e oggi Teatrino delle marionette al plesso Lauricella. Domani coinvolti i bambini del plesso Carpi-Mazzini.

Si chiude giovedì prossimo ad Agrigento, la seconda edizione del “mese del riciclo di carta e cartone organizzata da Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi Cellulosici in collaborazione con la Federazione della carta e della grafica, Assocarta e Assografici e Unirima e il patrocinio di Anci, Confindustria e Ministero dell’Ambiente.

Per tutto il mese infatti, in diverse località della provincia, nelle scuole si è discusso del valore e delle potenzialità di carta e cartone e del loro riciclo con iniziative culturali, appuntamenti educativi, incontri informativi rivolte a cittadini, scuole, mass media, istituzioni, associazioni e aziende. Ieri e oggi, l’iniziativa ha riguardato gli alunni dell’istituto comprensivo Garibaldi al plesso Lauricella. Domani 27 marzo, sarà la volta dell’istituto comprensivo Anna Frank al plesso Carpi-Mazzini e infine, giovedì 28 marzo, l’ultimo appuntamento al plesso Garibaldi. Tutte le giornate inizieranno alle 9.30 con due turni distinti per coinvolgere quanti più bambini possibile.

Ad Agrigento, grazie alla collaborazione delle imprese Iseda, Sea ed Ecoin che hanno in appalto il servizio di raccolta nel capoluogo, da ieri e fino a dopodomani, 28 marzo, viene allestito il “Teatrino delle Marionette con Giufà e Bubu”, uno spettacolo rivolto a tutti i bambini frequentanti le scuole dell’infanzia e le scuole primarie degli Istituti Comprensivi “Anna Frank” e “Garibaldi” ma anche alle loro famiglie.

I protagonisti, oltre che i bambini, sono appunto due marionette, una scimmietta e un operatore ecologico operante con il vecchio metodo di raccolta stradale non differenziata. Ai bambini viene spiegato il metodo di raccolta differenziata e come effettuarla in maniera corretta. Successivamente, i bambini interagiscono con le marionette che spiegano come eseguire la raccolta differenziata. Gli alunni vengono anche coinvolti in una lezione ambientale che verterà sulla spiegazione dell’intero ciclo della carta, della plastica, del vetro, del metallo, dell’organico e del secco residuo indifferenziato.