Agrigento, ancora niente regolamento per la raccolta differenziata: nota del consigliere Gibilaro

Il consigliere comunale Gerlando Gibilaro, con una nota, chiede l’adozione del regolamento per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani in aderenza ai
riferimenti normativi vigenti comunitari, nazionali, regionali e di settore.

Nota del consigliere Gibilaro

“la maggior parte dei Comuni italiani virtuosi sono dotati del regolamento per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani – scrive Gibilaro e aver avviato la raccolta differenziata senza alcun strumento di regolamentazione, non solo ha determinato lacune, incongruenze e criticità che si quotidianamente si riscontrano, ma ad oggi l'espletamento del servizio risulta non regolamentato
dall’organo preposto.

Considerato che le gravi criticità ambientali incombenti sulla città di Agrigento – continua il consigliere, rischiano di compromettere la salubrità di intere zone, determinando nocumento alla pubblica e privata salute dei cittadini, portando la città per incapacità gestionale ad un serio peggioramento delle condizioni igienico-sanitarie, si rende assolutamente necessaria ed indifferibile un’azione
propositiva tesa alla regolamentazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani al fine di disciplinare con dovizia di particolari tutti gli aspetti del servizio. Al fine di rimuovere tale situazione di “pressapochismo”. Diffido tutti i soggetti preposti, ognuno per le proprie competenze, di valutare con immediata

”Nonostante una diffida il Comune non predispone il regolamento per la raccolta differenziata”.

Diffido tutti i soggetti preposti, ognuno per le proprie competenze, di valutare con immediataurgenza, l’adozione di tutte le procedure tecniche e amministrative tese all'adozione del
regolamento per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nella Città di Agrigento”.