Agrigento, a Piano Gatta ancora salme senza degna sepoltura

Si ritorna a parlare delle 34 salme ferme al cimitero di Piano Gatta in attesa di degna sepoltura. Questo a causa di uno scontro tra il Comune di Agrigento e la ditta che si occupa della gestione del cimitero, la Global Service.

Purtroppo ancora non si è risolto nulla, complice anche la lentezza burocratica. Sulla vicenda vige in assoluto lo scambio d’accuse.

La ditta ha citato il Comune – ad esempio – per la questione relativa alle 86 salme di migranti in seguito alla tragedia del naufragio di Lampedusa dell’ottobre 2013 (i morti furono oltre 350). Il Comune, invece, starebbe pensando alla risoluzione del contratto per inadempienze della stessa azienda.
A riportare la notizia, il quotidiano La Sicilia.