Agrigento, 300 euro per chiudere un occhio: condannato ispettore delle Case popolari

La Corte di Cassazione, confermando la sentenza della Corte di Appello di Palermo, che a sua volta aveva confermato quella del Tribunale di Agrigento, ha condannato a 2 anni di reclusione, con sospensione condizionale della pena, Gerlando Fiorenza, 61 anni, responsabile dell’Ufficio ispezioni dello Iacp, l’Istituto autonomo case popolari della provincia di Agrigento. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe abusato dei suoi poteri e ha indotto una coppia a consegnargli una somma di denaro, quantificata in 300 euro. I soldi sarebbero serviti ad evitare la denuncia degli stessi all’autorità giudiziaria per occupazione abusiva dello stesso.