Agguato a Liegi, freddato un ristoratore di Favara

Rino Sorce, ristoratore favarese è stato freddato a colpi di mitra mentre usciva dal suo ristorante mercoledì sera. L’agguato della città di Liegi in Belgio, è sicuramente collegato ad un altro agguato verificatosi alcuni mesi addietro. Il 17 settembre del 2016 a finire nel mirino dei killer, sempre di mercoledì sera, erano stati altri due agrigentini. La vittima in quella occasione fu Mario Jakelic, 28 anni di Porto Empedocle, mentre  Maurizio Di Stefano, di Favara, rimase ferito. L’agguato era avvenuto nel quartiere Outremeuse in Saint-Julien Street.

omicidio Liegi 17 09 2016Questa volta a finire nel mirino dei sicari è stato Rino Sorce, titolare del bar-pizzeria Grande Fratello. Sarebbero stati più di dieci i colpi esplosi. L’autorità giudiziaria belga ha disposto l’autopsia .

Secondo le prime ricostruzioni, una vettura parcheggiata nell’area antistante il bar-pizzeria si è messa in moto non appena Sorce è uscito in strada, accostando l’uomo e sparando. Sarebbero almeno una dozzina i colpi esplosi, diversi dei quali avrebbero preso l’auto della vittima. Per quanto riguarda l’arma, pare sia stata utilizzato un mitra e forse una semiautomatica.