Aggredita a colpi di spranga, condizioni critiche. I tre minori indagati di tentato omicidio

Sono stazionarie, ma sempre critiche le condizioni dell’agrigentina, poco più che cinquantacinquenne, aggredita a colpi di spranga, nel centro storico di Agrigento. La prognosi rimane riservata. Nelle prossime ore sarà trasferita in una struttura sanitaria di Palermo. La donna potrebbe perdere un occhio.

Sul fronte delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, e condotte sul campo dai poliziotti della sezione Volanti, c’è già la prima certezza. Ad agire sono stati tre minori di 16 e 17 anni. Quindi nella vicenda non ci sono altri coinvolti.

I tre giovani, accusati di rapina e lesioni gravissime, quasi sicuramente, si dovranno difendere di un reato ben più grave, il tentato omicidio. Non è scattato l’arresto soltanto perché sono minori, ed era trascorsa la flagranza del reato. Sul movente esclusa l’ipotesi legata alla prostituzione, si indaga per questioni riguardanti una partita di droga.