Aggredì il padre dopo una lite, condanna per un agrigentino

Era accusato di avere aggredito con calci e pugni, a seguito di una lite, il padre per questioni di eredità. Adesso, un agrigentino 43enne è stato condannato per lesioni a nove mesi di reclusione.

 

Ad emettere la sentenza il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento. I fatti risalgono al 2016. L’anziano ha ottenuto intanto un risarcimento.