Acqua, il direttore generale di Aica a Sciacca

L’obiettivo comune, della nuova gestione pubblica di Aica e dei sindaci che l’hanno voluta, è migliorare il servizio idrico a vantaggio di tutti i cittadini. È quanto si è detto nel corso dell’incontro tra il sindaco Francesca Valenti, l’assessore ai Servizi a Rete Antonino Venezia e il nuovo direttore generale dell’Azienda Idrica Comuni Agrigentini Fiorella Scalia. Superata la fase critica del passaggio tra la gestione privata e quella pubblica, e in una fase in cui si deve entrare pienamente a regime con flussi di cassa e con disponibilità finanziarie proprie, si cominciano – ha detto il vertice Aica – a pianificare interventi a breve termine ma anche a medio e a lungo termine per la manutenzione degli impianti fatiscenti e per la redazione di un progetto che guardi al futuro.

A seguire c’è stato un incontro con i rappresentanti condominiali in Sala Giunta a cui hanno partecipato anche il dirigente di Aica Francesco Fiorino e il dirigente del Settore Impianti del Comune di Sciacca Salvatore Paolo Gioia. I rappresentanti condominiali hanno manifestato il disagio dei cittadini residenti in zone in cui si sono registrati disservizi e hanno chiesto interventi risolutivi avanzando pure proposte di snellimento delle procedure e richieste di rimborsi per le autobotti. I vertici di Aica si sono impegnati a intervenire per eliminare i disservizi e si sono detti disponibili a valutare con attenzione ogni suggerimento e le richieste dei rimborsi nel rispetto delle normative vigenti e in uno spirito di proficua collaborazione tra i cittadini e un organismo pubblico che, è stato sottolineato, è dell’utente e per l’utente