A processo notaio agrigentino

Il gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha rinviato a giudizio il notaio Antonino Pusateri, 68 anni, accusato di peculato.

Una vicenda tutta da chiarire. Secondo gli inquirenti il professionista si sarebbe appropriato di una somma, circa 81 mila euro, che clienti gli avevano versato per il pagamento di alcune tasse relative alla registrazione di alcuni atti. Pusateri, riportano fonti di stampa locale, si è sempre difeso dicendo che ha già patteggiato una pena a due anni per questi fatti. La Procura ritiene che si tratti di episodi ulteriori.

La prossima udienza è stata fissata per il 4 marzo del prossimo anno.