Violano misure cautelari e vengono trovati in taxi con la droga: scattano due arresti

Gli agenti della polizia di Stato di Sciacca, hanno eseguito due ordinanze di aggravamento di misure cautelari personali, emesse dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Sciacca, a carico  di un cittadino di nazionalità senegalese S.A., di 20 anni, e di un cittadino di nazionalità gambiana D.H., di 21 anni, ambedue  residenti a Sciacca.
I due soggetti nei giorni precedenti erano stati sottoposti ad altra misura cautelare per una rapina ai danni di un connazionale,  ed in particolare, il senegalese agli arresti domiciliari, mentre il cittadino gambiano all’obbligo di firma con le prescrizioni di non uscire di casa dalle ore 19 alle 7 del mattino successivo.
Nonostante ciò,  i due violavano le misure,  tant’è che venivano rintracciati dagli agenti sopra un taxi che proveniva da Palermo.  Nel  corso dell’attività investigativa i poliziotti rinvenivano una “panetta” di hashish del peso complessivo di 98 grammi.
In  sede di udienza di convalida dell’arresto il Gip, su richiesta della Procura della Repubblica di Sciacca,  emetteva le ordinanze di aggravamento della misura con la traduzione dei due fermati in carcere.  I due soggetti venivano condotti presso la Casa circondariale di Trapani.