Vende auto “fantasma”, agrigentino a processo

tribunale

Aveva pubblicato un annuncio su un sito internet, e finto di vendere un Suv, Bmw X3 ad un prezzo di 2.600 euro, ottenendo da un cinquantenne di nazionalità bulgara, due acconti per complessivi 1.000 euro, per poi sparire nel nulla. La vittima, però, si è rivolta alla polizia Postale, e l’autore della truffa è stato rintracciato, indagato, e adesso finito a processo.

Si tratta del favarese Giuseppe Lattuca, 63 anni, padre di Gessica, la ragazza di cui si sono perse le tracce dal 12 agosto di tre anni fa. Il pubblico ministero Valentina Di Stefano, della Procura della Repubblica di Pavia, ha disposto la citazione a giudizio. L’episodio risale al 12 novembre del 2018. Il favarese è difeso dall’avvocato Salvatore Cusumano.