Valle dei Templi verso il milione di visitatori annuali

Valle dei Templi verso il milione di visitatori annuali. E’ questa la stima del Parco Archeologico di Agrigento che di recente ha fatto registrare nuovi record. Sono stati infatti oltre 400mila i visitatori di Agrigento. E’ quanto fanno sapere dall’Ente Parco Archeologico il cui direttore Bernardo Campo parla di “nuovo record”. Rispetto all’anno precedente c’è stato un incremento del 17%, con la differenza che quest’anno gli eventi sono stati calendarizzati con largo anticipo ed hanno attratto visitatori anche nelle ore serali. Nello specifico il 30 giugno la Valle ha chiuso con 417mila accessi, in netto aumento rispetto ai 356mila dell’anno precedente, e quasi 130mila in più rispetto al 2016, quando i visitatori furono 288mila.

Con il nuovo record di visitatori – commenta Bernardo Campo – la Valle dei Templi riconferma il ruolo cruciale di richiamo non solo per Agrigento ma per tutta la regione, oltre che incubatore di scambio culturale e luogo di eventi. Con grande piacere registriamo che il trend di notevole crescita, dopo i risultati degli ultimi mesi, e in particolare della stagione estiva. Tutto questo grazie anche al passa parola – aggiunge Campo – perché chi visita la Valle rimane soddisfatto e racconta di un’esperienza positiva. Va detto – aggiunge il presidente del Consiglio del Parco – che è merito anche lavoro fatto in questi anni. Oggi l’area archeologica dispone di nuove biglietterie, parcheggi e la fruizione è resa più agevole dai servizi connessi”.

Ovviamente ad incidere notevolmente sulla crescita dei numeri di visitatori sono le prime domeniche del mese. Grazie al fatto che alla Valle ogni prima domenica del mese è previsto l’ingresso gratuito, i residenti di Agrigento e provincia godono appieno del parco. Tra i progetti futuri, oltre quello della biglietteria online, che sarà gestito dai privati, anche quello di ripristinare le fontanelle ad uso potabile. Il Parco Archeologico di Agrigento ha deciso infatti di rimettere in funzione le fontanelle alla Valle dei Templi dando incarico ai propri tecnici di redigere un progetto per la manutenzione e il ripristino della condotta idrica e l’impianto di adduzione dell’acqua potabile. Un progetto complicato, considerato che ci sarà da realizzare una nuova conduttura idrica e delle vasche di accumulo. Questo, però, consentirebbe di avere acqua potabile h24. Tra le novità c’è quella dell’apertura del nuovo varco, inaugurato lo scorso giugno. E’ stata offerta la possibilità ai visitatori più esigenti, desiderosi di vivere un’esperienza unica e con un maggior approfondimento, di accedere alla Valle attraversando il quartiere ellenistico romano.

Da qui – dice ancora Bernardo – si può raggiungere facilmente il cuore del parco, in questo modo non è solo possibile scoprire una zona straordinaria della Valle dei Templi, ma anche visitare gli scavi del teatro”. Il nuovo accesso fondamentale per la valorizzazione del biglietto cumulativo (Parco Archeologico e Museo “Pietro Griffo”), per potenziare così anche le visite al museo archeologico regionale. La nuova biglietteria, arricchita da uno spazio polifunzionale progettato anche per l’accoglienza e l’orientamento, è dedicata al visitatore, alle sue esigenze e al miglioramento della fruizione.