Vademecum per l’organizzazione di un buon funerale

Vademecum per l’organizzazione di un funerale

Organizzare un funerale richiede delle scelte e soprattutto grande lucidità, dettaglio che non deve essere mai sottovalutato. Chi non sa a chi rivolgersi in queste circostanze si affida in gran parte ad internet alla ricerca di informazioni utili. Ecco perché è nata questa guida per l’organizzazione di un funerale. Vediamo insieme quali sono gli aspetti da prendere in considerazione.

  1. Le pratiche e l’agenzia

Il primo passaggio che occorre svolgere riguarda quello delle pratiche funerarie, ovvero quelle relative all’ottenimento del certificato di morte e sospensione di eventuali sussidi che la persona percepiva e anche delle fonti di reddito quali pensione o stipendio. L’agenzia funebre ideale è quella che deve essere in grado di svolgere tutti questi passaggi senza coinvolgere le persone che hanno subito il lutto, costringendole quindi ad effettuare operazioni lunghe e snervanti in un momento così delicato. Per questo motivo è necessario affidarsi ad un’agenzia seria ed affidabile. Che si tratti di un servizio di pompe funebri di Roma o siciliano poco importa, la serietà è alla base di tutto.

  1. La scelta della cassa mortuaria

Una volta individuata l’agenzia giusta alle circostanze che il momento richiede, si passa alla scelta di una cassa funebre che sia in grado di rispondere a tutte le esigenze delle persone che hanno perso una persona cara. Si tratta, quindi, di un servizio che deve essere erogato con estremo tatto e semplicità in un momento del genere e solo le agenzie funebri migliori riescono in questa impresa.

  1. La camera ardente

Si passa poi alla camera ardente, quella che serve per poter vegliare e salutare la persona cara: anche in questo caso la struttura deve essere addobbata in modo tale da essere accogliente ed evitare un sovraffollamento della stessa, in modo tale che tutte le persone care possano essere presenti in questo particolare momento. Ovviamente molto dipende dal luogo in cui la persona cara si è spenta. Se è capitato in casa gli spazi saranno molto ristretti, mentre diversa è la situazione la scomparsa è avvenuta presso una struttura esterna come un ospizio o un ospedale. L’allestimento della camera ardente risulta essere un tipo di aspetto che deve essere affrontato in modo tale che si possa dare un aspetto meno pesante, ovvero maggiormente accogliente, alla stessa sala senza che vi possano essere delle complicazioni.
L’agenzia funebre deve essere in grado di erogare questo particolare tipo di servizio che permette di affrontare questo particolare momento con meno tensione.

5. Le pratiche per la cremazione

Le agenzie funebri in genere offrono anche la possibilità della cremazione, un optional che è ormai di uso molto più comune rispetto al passato. La cremazione risulta essere un tipo di servizio che deve essere autorizzato per poter essere effettuato. Qualora venisse scelto sarà l’agenzia funebre incaricata ad occuparsi di tutte le documentazioni del caso.

6. L’addobbo floreale in chiesa

Ovviamente occorre cercare di far realizzare un tipo di addobbo floreale che possa essere in grado di rendere l’ambiente maggiormente accogliente. Sarà opportuno scegliere attentamente questo genere di composizioni in modo tale da raggiungere un livello di soddisfazione abbastanza elevato e preciso, lasciando dubbi di ogni tipo in secondo piano.

7. La pubblicazione su giornali e manifesti

Coloro di cui non si ha un contatto, ma di cui si è certi della loro presenza al funerale della persona cara, potranno essere avvisati mediante il servizio di pubblicazione della messa sui manifesti mortuari della propria città. Anche questo aspetto deve essere valutato e portato a termine in modo preciso dall’agenzia. Nel caso la persona defunta sia molto conosciuta in una città o provincia è potrà optare anche per un necrologio su uno dei giornali più importante del luogo in modo da far sapere della dipartita.

  1. La tumulazione e la sua organizzazione

La tumulazione al cimitero e l’eventuale permanenza della salma nella camera dello stesso cimitero sono procedure che devono essere organizzate con attenzione. Fondamentali saranno le pratiche da portare a termine presso il Comune in cui si richiederà la tumulazione. Di questo, niente paura, sarà sempre l’impresa di pompe funebri ad occuparsene.

  1. Il ringraziamento 

Infine, bisogna parlare del ringraziamento, mediante telegramma o lettera, che deve essere inviato a chi ha preso parte ai funerali di quella persona. Si tratta di un passaggio fondamentale che rientra nelle procedure dell’organizzazione del funerale e che consente, di conseguenza, di poter svolgere tale procedura in modo attento e preciso, senza alcun errore o complicazione di ogni tipo. In genere di questo se ne occupano direttamente i familiari, ma all’occorrenza è possibile demandare queste incombenze all’agenzia funebre.