Un mostra per ricordare i 2600 anni dalla fondazione di Akragas

Per i 2.600 anni dalla fondazione di Akragas (2020/2021 ) l’Accademia di belle arti Michelangelo di Agrigento ha programmato per il prossimo mese di Ottobre una mostra nazionale di arte contemporanea. Quindici gli artisti selezionati dal Comitato Tecnico Scientifico. La rassegna avrà luogo nei locali dell’Accademia.

Una mostra che nasce dall’ennesima intuizione  del Direttore della Accademia di Belle Arti di Agrigento, Prof Alfredo Prado. Iniziativa voluta per ricordare e festeggiare i 2.600 anni (580 a.C. – 2020 d.C.) dalla fondazione della città, prestigiosa e ricchissima di storia e beni culturali.

L’evento era stato programmato per il mese di maggio 2020, ma la pandemia ne ha imposto riarticolazione e riprogrammazione per il prossimo autunno. La rassegna è stata pensata in dimensione nazionale, con l’invito rivolto a quattordici artisti di diverse regioni d’Italia, che hanno accettato con interesse ed entusiasmo.

Abbiamo cercato, ricorda Filippo Scimeca (dal catalogo della mostra), artisti univocamente apprezzati, estranei a critici prezzolati e gallerie fasulle, autentici ricercatori originali dell’Arte del nostro tempo. L’idea conduttrice originale dell’esposdizione era quella di far comprendere l’itinerario di ciascuna ricerca artistico-culturale, mettere a fuoco tanto i differenti percorsi, quanto le intense difficoltà incontrate dagli operatori liberi del nostro tempo, realizzando una assai significativa collettiva.

Le opere nel loro insieme debbono essere viste come un brillante a molte facce, e la loro visione di sintesi deve fare riflettere sulla profonda e intima anima dell’espressione artistica contemporanea.

Espongono:

  • Evita Andujar
  • Maria Bartolozzi
  • Giacomo Cuttone
  • Fernando De Filippi
  • Michela Fragale
  • Domenico Gabbia
  • Alberto Gallingani
  • Pier Domenico Magri
  • Siriana Vanni Modelli
  • Giordano Montorsi
  • Alfonso Rizzo
  • Francesca Scalisi
  • Filippo Scimeca
  • Alberto Venditti
  • Andrea Volo