Un laboratorio per costruire un nuovo modello di città

La prossima  inaugurazione dell’Urban   Center rappresenta un’occasione importante per dare vita ad uno strumento al servizio delle politiche urbane e culturali, garantendo inoltre il rispetto delle pari opportunità, in termini dli accessibilità delle informazioni a tutti i soggetti interessati dai processi di governo del territorio: non solo con riferimento  agli attori privilegiati, ma ai cittadini in senso lato, con un occhio di riguardo alle componenti più deboli della popolazione.

In questo senso la nascita dell’ Urban Center si collega all’evoluzione del quadro dei soggetti protagonisti degli scenari di trasformazione della città. Le più recenti strategie di promozione, sviluppo e commercializzazione in campo urbano testimoniano difatti una crescente complessità degli attori in campo. In particolare, appare ormai superato il tradizionale, modello di contrapposizione dialettica pubblico/privato, a causa della proliferazione sulla scena urbana di un numero sorprendente di attori.

Si tratta di nuovi stakeholder che, nel perseguire specifiche missioni, si fanno portatori di approcci innovativi tanto nel processo di formazione e stabilizzazione dei profili progettuali, quanto nelle architetture di supporto ai percorsi realizzativi e gestionali degli interventi.

La ripresa autunnale riserva dunque grandi novità per la futura programmazione urbanistica di Agrigento. La speranza è che si apra una stagione positiva non solo per recuperare il tempo perduto ma per trovare le coordinate di un piano di sviluppo condiviso e per dare vita ad un nuovo modello di città.