Trovato morto in casa casa, procura dispone sequestro del cadavere

La Procura della Repubblica di Agrigento, avrebbe disposto il sequestro della salma di Francesco Incorvaia, il giovane di 30 anni, trovato morto, ieri serata, all’interno di un’appartamento del quartiere Marina, a Licata. Secondo i giornali locali, a trovare il corpo privo di vita sarebbero stati i familiari dello stesso trentenne.

Il sequestro della salma è propedeutica ad una serie di accertamenti che saranno effettuati per chiarire le cause che hanno provocato il decesso di Incorvaia.

Dai primi rilievi effettuati già nella serata di ieri, dai sanitari giunti sul posto, sembra che il decesso possa essere avvenuto per cause naturali.