Trovato con la droga in casa, giovane condannato

Quaranta grammi di marijuana nascosta dentro casa. Il ventiquattrenne di Agrigento, Angelo Schillaci, attualmente detenuto, ha rimediato una nuova condanna a 1 anno e 4 mesi di reclusione, ed euro 2.000 di multa, con l’ accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E la condanna diventa definitiva con la pronuncia della Cassazione. Confermata la sentenza della Corte di Appello di Palermo, la stessa emessa in primo grado dal Tribunale di Agrigento.

La vicenda risale all’estate di tre anni fa. Schillaci, era stato arrestato dai carabinieri, al termine di un’ attività investigativa, che aveva portato a sospettare che il giovane detenesse droga. Per questo hanno deciso di perquisire la sua abitazione, trovando lo stupefacente. Il giovane è difeso dall’avvocato Monica Malogioglio.