Trasferito ad Agrigento il palmese ferito ieri sera a colpi d’arma da fuoco

PALMA DI MONTECHIARO. Un’autovettura crivellata con 8 colpi di pistola calibro 7,65 e un venticinquenne finito in ospedale perché ferito, all’addome, con un colpo di pistola calibro 45. Due i fatti, verificatisi nella tarda serata di ieri a Palma di Montechiaro, sui quali ha avviato un’inchiesta la polizia di Stato e la Procura della Repubblica di Agrigento. I due episodi – e non soltanto per la distanza temporale ravvicinata – sembrerebbero essere correlati.

Ma l’inchiesta è solo all’inizio. I poliziotti sono prima intervenuti per il danneggiamento dell’utilitaria. Neanche un’ora dopo hanno avuto notizia di un venticinquenne, Leandro Onolfo, finito in ospedale perché ferito, in via Salvatore Quasimodo, con un colpo d’arma da fuoco. Il giovane è stato operato durante la notte all’ospedale «San Giacomo d’Altopasso» a Licata ed è stato poi trasferito a Terapia intensiva all’ospedale di Agrigento. Un parente del venticinquenne ferito, il proprietario dell’utilitaria crivellata di colpi, è stato sottoposto all’esame dello «Stub».