Tragedia delle Macalube: Legambiente scagionata dalla Regione

Legambiente, ente gestore della riserva della Macalube, non aveva alcuna competenza in materia di sicurezza. Il suo compito esclusivo era quello di provvedere alla promozione e alla valorizzazione del sito».

A scagionare di fatto il direttore della riserva Domenico Fontana e il dipendente del sito Daniele Gucciardo, imputati di omicidio colposo insieme al dirigente della Regione Francesco Gendusa, è stato Marcello Panzica, dirigente dell’assessorato regionale al Territorio e all’Ambiente, primo teste della difesa degli imputati.

Una terribile tragedia avvenuta il 27 settembre del 2014 e nella quale morirono, i fratellini Carmelo e Laura Mulone, di 9 e 7 anni, inghiottiti dal fango di un’esplosione, mentre passeggiavano insieme al padre che ha assistito a tutto e che ha cercato con tutte le sue forze di trarre in salvo i figli.