Tornati a Lampedusa, arrestati altri 9 tunisini

Il personale della squadra Mobile di Agrigento ha arrestato 9 cittadini stranieri, di nazionalità tunisina, rientrati in Italia, nonostante destinatari di decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Agrigento, con divieto di reingresso nel territorio italiano, e nell’area Schengen prima che siano decorsi 5 anni dalla data del suo effettivo allontanamento dal territorio nazionale con accompagnamento alla frontiera. Come disposto dal magistrato di turno sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso l’hotspot di Lampedusa.

Altri 2 cittadini extracomunitari sono stati arrestati dalla squadra Mobile in esecuzione ad un provvedimento di revoca di pene concorrenti nei confronti di condannato in stato di libertà, e contestuale ordine di esecuzione. Su ordine della Procura della Repubblica di Agrigento, gli arrestati sono stati collocati presso le Case circondariali di Agrigento e Termini Imerese, per l’espiazione della pena residua.