Strage di Licata, le scuole ricordano Alessia e Vincenzo

Le scuole frequentate da Alessia e Vincenzo Tardino, fratello e sorella, di 15 e 11 anni, uccisi ieri mattina dallo zio, hanno voluto dedicare un pensiero ai due ragazzini.

Vincenzo era uno studente dell’Istituto “G.Marconi” di Licata: “La nostra Giornata della Memoria assume, oggi, un significato ancora più forte; il nostro No ad ogni forma di violenza, ma l’educare all’amore e al rispetto della persona umana Sempre, continua, con ancora più determinazione, ad essere la priorità per la nostra e per tutte le scuole del mondo. Le nostre attività, in questa giornata, verranno dedicate al ricordo di Vincenzo e della sua dolce famiglia, vittime innocenti della crudeltà umana. Ricordare per non dimenticare, educare per formare cittadini consapevoli e responsabili”, ha ricordato la scuola con un post sui social.

Alessia Tardino era una studentessa del Liceo “Linares” di Licata. Un mazzo di fiori è stato lasciato sul cancello della scuola frequentata dalla primogenita di Diego Tardino. Altri fiori bianchi sono stati messi dai professori e dai compagni, sul banco della ragazza, e sulla lavagna hanno disegnato una goccia per ricordare Alessia. In segno di lutto, i compagni hanno indossato dei capi di colore nero, e dedicato dei momenti di raccoglimento e di riflessione alla tragedia. E poi tanti bigliettini in ricordo della ragazza.