Stipendi in ritardo per i netturbini, i sindacati annunciano azioni di lotta

Ricevono stipendi in ritardo e devono ancora percepire il 50 per cento della mensilità di settembre ed è in scadenza il termine per lo stipendio di ottobre. Sono i lavoratori dipendenti dell’Iseda e della Sea. Come annunciano i sindacalisti Iacono, Nero e Stella delle segreterie provinciali di Cgil, Fit-Cisl e Uil si è chiesto l’attivazione della procedura di raffreddamento.  Una grave situazione per la quale i sindacati annunciano azioni di lotta con scioperi.

Si attende il pagamento degli stipendi entro questa settimana. Se i soldi non dovessero arrivare si interromperà il servizio di igiene ambientale per la Città di Agrigento.

Intanto giungono segnalazioni di mancata raccolta differenziata in particolare in alcune zone di Agrigento.

L’anarchia di SEA in merito alla raccolta differenziata ad Agrigento– si legge- è disarmante a fronte di un Comune e di un Assessore Hamel sempre pronto alla passerella televisiva a predicare pazienza e a bacchettare (giustamente) gli “incivili”. Nnessuno controlla il reso dagli operatori ecologici. Nessuno si occupa dei “civili”: di tutti gli altri cittadini che fanno seriamente la raccolta differenziata in quanto non fa notizia (allo stesso modo di quando un cane morde un uomo…. se invece un uomo morde un cane tutto sulla notizia!). SEA non ha provveduto al ritiro della raccolta differenziata in via Diodoro Siculo Sabato 3/11/18 (umido+vetro) e non ha provveduto Lunedì 5/11/2017 (umido+carta). Nessuna comunicazione e le due vie sono intasate da mastelli e carrellati condominiali. Un autentico schifo”!

La risposta del Comune di Agrigento: “L’Ufficio Ecologia del Comune informa che la mancata raccolta dell’umido e della carta verificatasi nella giornata di lunedì in alcune strade della città è stata causata dall’organizzazione delle assemblee sindacali che hanno determinato la riduzione delle ore di lavoro degli addetti alla raccolta con la conseguente impossibilità di completare il servizio. Al fine di rimediare è stato disposto sia un giro di raccolta aggiuntiva dell’umido e della carta nella giornata odierna in coda alla raccolta della plastica, sia la raccolta della carta anche nella giornata di mercoledì”.