Spazio Temenos va in scena con “Rifiutopoli. Veleni e antidoti”. Ad Agrigento il 12 marzo

Martedì 12 marzo, ad Agrigento, presso lo Spazio Temenos-Chiesa di s. Pietro, Enrico Fontana e Vito Baroncini metteranno in scena la performance teatrale su ecomafie e gesti quotidiani, prodotta da Cinemovel Foundation in collaborazione con Legambiente.

 

La conferenza-spettacolo “Rifiutopoli. Veleni ed antidoti” vede i testi scritti e narrati da Enrico Fontana – giornalista, membro della Segreteria Nazionale di Legambiente –   mescolarsi alle macchie di colore che l’artista Vito Baroncini posa sul piano della sua lavagna luminosa e sovrappone alle immagini che scorrono contemporaneamente in video. La narrazione scorre su più piani, per raccontare il ciclo illegale dei rifiuti, il traffico sempre più internazionale e legato alle dinamiche della globalizzazione, e ancora le vittime innocenti dell’ecomafia.

L’appuntamento di Agrigento  –  riservato in via pressoché esclusiva alle scuole –  avrà luogo presso i locali della Chiesa di s. Pietro. nella mattinata di martedì 12 marzo, con due turni di spettacolo: il primo con inizio previsto alle ore 9:00, il secondo dalle ore 11:00. 

La conferenza spettacolo ha una durata di 50 minuti circa, cui seguirà un dialogo tra lo stesso Enrico Fontana e gli studenti sul significato di “ecomafia”, sui crimini ambientali e la lotta per la legalità in campo ambientale, sulla sostenibilità e la responsabilità dei nostri comportamenti per un futuro ecosostenibile, dai rifiuti abbandonati al marine litter, sulle scelte virtuose  e i benefici che generano, dalla raccolta differenziata al riciclo, su cosa significa “economia circolare”. Confermata la partecipazione all’incontro di Agrigento di Gero La Rocca, presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Sicilia. 

“Di comune accordo con gli amici di Spazio Temenos – afferma Claudia Casa, direttore di Legambiente Sicilia e presidente del Circolo “Rabat” di Agrigento – abbiamo deciso di offrire alla nostra comunità ed in particolar modo ai ragazzi delle scuole che hanno aderito la possibilità di assistere gratuitamente a questo spettacolo che ha una finalità di carattere prettamente educativo e divulgativo e riguarda un tema, quello appunto dello smaltimento dei rifiuti, particolarmente attuale e sentito e perciò necessitante di continue occasioni di approfondimento e di dibattito, specie tra le fasce più giovani”. 

Anche questo appuntamento rientra nel lavoro di formazione, informazione, comunicazione e sensibilizzazione che Legambiente sta svolgendo ormai da più di un anno nell’ambito di “Sicilia Munnizza Free”, la campagna nazionale messa in campo in collaborazione con il Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) e con il patrocinio della Regione Siciliana proprio per accompagnare il passaggio obbligato alla cosiddetta gestione integrata dei rifiuti attraverso il sistema della raccolta differenziata, del recupero e del riciclo. 

Oltre che ad Agrigento la conferenza-spettacolo farà tappa a Partinico (11 marzo), Pozzallo(13 marzo), Piazza Armerina (14 marzo) e Palermo (15 marzo).