Spaccio di droga tra Agrigento e provincia, chiuse le indagini: 43 indagati

Tre mesi dopo il blitz eseguito dal personale della Squadra Mobile di Agrigento, che portò a diciassette misure cautelari, la Procura della Repubblica di Agrigento, a firma del procuratore reggente Salvatore Vella e del pubblico ministero Sara Varazi,  ha fatto notificare l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, atto che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, a 43 persone coinvolte nell’inchiesta “Fish and Drug”, su un giro di spaccio droga nella provincia agrigentina.

Ecco l’elenco degli indagati: Michele Lo Nigro, 48 anni, di Agrigento; Gaetano Volpe, 57 anni, di Porto Empedocle; Mohamed El Emary Ahmed Saad, 60 anni, originario dell’Egitto (attualmente detenuto); Michele Curcio, 54 anni, di Canicattì; Gerlando Fiore, 60 anni, di Porto Empedocle residente a Realmonte; Salvatore Incardona, 50 anni, di Palma di Montechiaro; Giovanni Terrana, 52 anni, di Agrigento; Alfonso Indelicato, 50 anni, di Agrigento; Riccardo Volpe, 32 anni, di Realmonte; Giovanni Pirrera, 51 anni, di Favara; Camillo Attardo, 50 anni, di Favara; Giuseppina Diana, 49 anni, di Porto Empedocle; Luigi Fiore, 27 anni, di Realmonte; Angela Volpe, 52 anni, di Realmonte; Stefano Sacco, 59 anni, di Porto Empedocle; Gerlando Fiore, 27 anni, di Realmonte; Vincenzo Bellomo, 31 anni, di Agrigento; Giacomino Gazzitano, 55 anni, di Agrigento; Francesco Salemi, 67 anni, di Porto Empedocle; Calogero Salemi, 64 anni, di Porto Empedocle; Fabirama Thior, 73 anni, originario del Senegal, residente a Porto Empedocle; Rosa Puccio, 52 anni, di Favara residente a Porto Empedocle; Giovanna Gazzitano, 27 anni, di Porto Empedocle; Simona Annunziata Fragapane, 26 anni, di Agrigento; Stefano Fragapane, 30 anni, di Agrigento; Roberto Fragapane, 29 anni, di Agrigento; Carmelo Fragapane, 51 anni, di Agrigento; Rosaria Riverso, 49 anni, di Agrigento; Salvatore Mantione, 52 anni, di Canicattì; Salvatore Carlino, 32 anni, di Canicattì; Andrea Terrana, 22 anni, di Porto Empedocle; Salvatore Volpe, 33 anni, di Agrigento; Antonio Costa, 49 anni, di Canicattì; Claudio Meli, 32 anni, di Agrigento; Antonio Garlisi, 36 anni, di Canicattì; Cristian Terrana, 29 anni, di Agrigento residente a Raffadali; Salvatore Papia, 51 anni, di Favara; Vincenzo Fallea, 44 anni, di Agrigento; Carmelo Colombo, 47 anni, di Porto Empedocle; Calogero Colombo, 25 anni, di Porto Empedocle; Sergio Farruggia, 45 anni, di Porto Empedocle e Tiziana Messina, 40 anni, di Porto Empedocle.

L’indagine ipotizza un giro di stupefacenti, soprattutto hashish, probabilmente con un canale di spaccio con l’Estero, con i carichi di “fumo” che venivano trasportati con i velieri e gettati in mare e poi, dopo essere stati recuperati con la pesca a strascico da alcuni pescherecci, smerciati nelle piazze di Agrigento, Porto Empedocle, Canicattì, Favara e Palma di Montechiaro. Con l’avviso di conclusione delle indagini, i legali difensori – fra gli altri gli avvocati Davide Casà, Giuseppe Vinciguerra, Salvatore Pennica, Teresa Alba Raguccia e Rosario Fiore – avranno venti giorni di tempo per visionare gli atti, chiedere un interrogatorio dei propri assistiti, sollecitare atti di indagine o produrre memorie per convincere i pubblici ministeri a non chiedere i rinvii a giudizio.