Sorpresi a fumare crack davanti a minore, scarcerati i due giovani

Il Gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella ha convalidato gli arresti, per i due ventenni arrestati, giovedì sera, dai poliziotti del Commissariato di Canicattì, poiché sorpresi a fumare crack in auto insieme a una minore. Si tratta di C.C., 26 anni, e G.M., 19 anni. Ad entrambi applicato l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria, tre volte alla settimana.

A insospettire i poliziotti quell’auto ferma in via Bellini. Appena gli agenti si sono avvicinati hanno trovato i due giovani che fumavano crack, insieme a una ragazzina di 17 anni. Trovati anche un panetto di hashish e un bilancino di precisione.

Durante l’interrogatorio, i due ragazzi, difesi dagli avvocati Calogero Lo Giudice e Giovanni Salvaggio, hanno spiegato di avere consumato la droga, ma di non essere spacciatori.