Soldi in cambio dei documenti: giovane condannato per estorsione

Il Gip del Tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo, ha condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione, con l’accusa di estorsione, Hanif Hussain Muhammad, 26 anni, originario della Libia, domiciliato tra Agrigento e Raffadali. Il pubblico ministero Sara Varazi aveva chiesto la condanna a quattro anni. L’imputato è stato difeso dagli avvocati Daniele Re ed Agnese Neculai.

Il giovane era stato arrestato nel dicembre del 2019. Secondo la ricostruzione dell’accaduto aveva prospettato ad un pakistano di 32 anni di non consegnargli i suoi documenti, fra cui la carta di identità, e il permesso di soggiorno, se non avesse acconsentito alle sue richieste economiche. E la vittima sarebbe stata anche minacciata di morte, oltre ad avere consegnato diverse somme di denaro: prima 100 euro, poi 170.