Sobrio ma con il telefonino in mano e si schianta con l’auto

E’ risultato sobrio il quarantenne di Canicattì, che ieri notte dopo aver perso il controllo alla guida, si è cappottato con la sua auto. Lo hanno accertato i poliziotti del locale Commissariato. L’incidente stradale avvenuto, lungo la strada statale 123, in territorio canicattinese, sarebbe avvenuto a causa di una distrazione.

L’uomo, che viaggiava da solo a bordo di una Fiat Cinquecento, pare, avesse il telefono cellulare in mano, al momento dello schianto. Poi è stato soccorso dai vigili del fuoco del distaccamento di Canicattì, e trasportato con l’ambulanza all’ospedale “Barone Lombardo”.

Ha riportato traumi sparsi sul corpo. Per fortuna senza gravi conseguenze. Sulla dinamica dell’incidente sono in corso accertamenti della polizia.