“Siamo sulla stessa barca”, giornata della memoria a Lampedusa

SIAMO SULLA STESSA BARCA, il più grande evento europeo sul tema del fenomeno migratorio rivolto alle studentesse e agli studenti italiani ed europei inizierà a Lampedusa il 30 settembre e terminerà domenica 3 ottobre 2021.

L’iniziativa è stata insignita della Medaglia della Presidenza della Repubblica italiana e gode dell’Alto Patronato del Parlamento europeo.

Il progetto SIAMO SULLA STESSA BARCA si inserisce nel Progetto Fami “Porte d’Europa 2020/2021” e vede coinvolti il Comitato 3 ottobre insieme all’Istituto Omnicomprensivo L. Pirandello di Lampedusa, il C.P.I.A. di Agrigento, il Liceo Scientifico – musicale – coreutico G. Marconi di Pesaro. Le giornate sono realizzate in collaborazione con il Comune di Lampedusa e Linosa.

 

Gli eventi vedranno coinvolte 60 scuole, 350 studenti accompagnati da 93 docenti di 20 paesi europei (Italia, Bosnia, Croazia, Lettonia, Austria, Ungheria, Portogallo, Grecia, Romania, Spagna, Slovacchia, Germania, Belgio, Slovenia, Francia, Danimarca, Olanda, Inghilterra, Cipro, Estonia).

Sarà l’occasione per onorare le 368 persone morte nel tragico naufragio al largo di Lampedusa avvenuto il 3 ottobre 2013 e per ricordare le oltre 22.000 persone che da allora hanno perso la vita in mare. “Essere a Lampedusa in queste giornate è per noi un dovere civico e morale – dice Tareke Brhane, presidente del Comitato 3 ottobre – siamo qui a Lampedusa per commemorare tutte le vittime dell’immigrazione e per parlare ai giovani studenti e studentesse europei di interdipendenza globale, di diritti umani, di integrazione culturale e di accoglienza”.