Si spaccia per impiegata, e raggira anziana. Portati via soldi e oggetti d’oro

Una giovane donna si è presentata dietro la porta d’ingresso della casa di una pensionata, di 82 anni, di Agrigento, e spacciandosi per una impiegata del Comune, è riuscita ad entrare nell’appartamento. Poi con una scusa, ha raggirato l’anziana padrona di casa, e senza essere scoperta, ha trovato e arraffato denaro contante per alcune centinaia di euro, e monili d’oro per svariati migliaia di euro, prelevati da un cassetto della camera da letto.

E’ successo nel centro di Agrigento. Non è escluso che la malvivente possa essere stata aiutata da uno o più complici. Dopo l’amara scoperta la poveretta si è rivolta ai carabinieri per denunciare l’accaduto. I militari del Nucleo operativo e radiomobile hanno effettuato un sopralluogo ed avviato le indagini.

La tecnica è sempre la stessa, purtroppo anche efficace, con persone un po’ sprovvedute, avanti negli anni, e che vivono da sole. I malfattori con delle scuse banali raggirano gente anziana, e in pochi attimi rubano soldi e oggetti di valore.