Si rinnova ad Agrigento l’appuntamento con la campagna di prevenzione cardiovascolare

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la Prevenzione grazie all’impegno del dott. Giuseppe Caramanno e di tutto il personale dell’ Unità operativa complessa di cardiologia dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento col supporto della Bayer che ha pure donato al Comune due defibrillatori che verranno piazzati in due punti strategici della città. Per tre giorni, dal 7 al 9 ottobre, visite di screening cardiovascolare gratuite presso appositi ambulatori attrezzati ubicati in Piazza Cavour.

“Attraverso questa campagna educazionale – ha dichiarato il direttore del convegno dott. Giuseppe Caramanno – si intendono identificare nel singolo individuo la presenza di quei fattori di rischio che sono essi stessi causa delle malattie cardiovascolari; basti pensare che la loro eliminazione in una determinata popolazione determinerebbe una riduzione dell’80% della mortalità. Si ricorda inoltre che la prevenzione cardiovascolare sul singolo individuo rappresenta l’ultima tappa di un processo che dovrebbe coinvolgere i governi nazionali che a loro volta dovrebbero intervenire attraverso politiche nazionali tali da fare adottare ai singoli individui stili di vita corretti quali l‘attività fisica, l’astensione dal fumo, una dieta ipocalorica, controllo della pressione arteriosa.

Sarebbe un grande risultato – ha concluso Caramanno – se si riuscisse a fare cambiare stili di vita scorretti anche a poche persone, perché ciò significherebbe sicuramente un aumento della sopravvivenza degli stessi”.

A ricevere i defibrillatori donati dalla Bayer,è stata l’associazione onlus denominata “il Cuore di Agrigento” della quale è presidente il cardiologo dott. Salvatore Di Rosa dell’Unità operativa di cardiologia dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento guidata dal dott. Giuseppe Caramanno.