Si finge dipendente dell’Enel e si fa consegnare 20.000 euro: condannato a 4 anni di carcere

FAVARA. Accusato di essersi finto dipendente dell’Enel e, carpendo la fiducia di un’anziana di 80 anni, si sarebbe introdotto in casa sua. Poi, in un lasso di tempo di alcuni mesi, sarebbe riuscito ad appropriarsi di quasi 20.000 mila euro. Era accusato di tutto questo Giuseppe Alaimo, disoccupato di Favara, condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione dopo che per lui il pubblico ministero aveva chiesto 1 anno e 2 mesi.

I fatti di cui era accusato Alaimo sarebbero accaduti fra il 2015 ed il 2016, vittima una anziana di Caltanissetta. La donna sarebbe stata costretta a cambiare gestore per 6 volte e si sarebbe più volte recata in banca a prelevare soldi che poi dava al falso impiegato.